Monitoraggio del database con HostTracker

Pubblicato: Artem Prysyazhnuk 2017-09-03 all articles | Glossary | FAQ

Siamo lieti di presentarle la nostra ultima funzione di monitoraggio - Database Check – che è facile da usare, cristallina da capire e progettata per farle superare le ‘ore critiche’del suo sito web nel modo più fluido possibile.

C'è un'infinità di servizi di raccolta diversi per raccogliere e analizzare le informazioni sulle prestazioni, ad esempio il numero di visitatori, l'utilizzo del disco, la durata di una sessione del database e la distribuzione geografica del pubblico che visita il sito web. Nel mondo reale, è molto comune trovare due o più di queste metriche presentate insieme. In ogni caso, il problema è che non deve solo valutare questi numeri, ma anche esaminarli e confrontarli in qualche modo.

Tutto ciò ha spinto il team di HostTracker a sviluppare un Database Check – uno strumento perfetto per il monitoraggio approfondito del database e per risolvere con successo i problemi di prestazioni del database.

Concetti di configurazione dell'attività

In generale, l'aggiunta di un nuovo Controllo del database non richiede molto tempo per la configurazione. Una volta abilitato, avrà la possibilità di regolare il controllo in base alla sua strategia generale. Vediamo ora alcune delle opzioni disponibili per capire meglio come possono essere applicate in modo efficace.

Prima di tutto, questa funzione ha l'opzione di includere una query specifica del database ogni volta che si esegue il controllo, pur avendo la possibilità di gestire i dati di elaborazione. Se non desidera specificare alcuna query – il servizio verificherà la capacità di connettersi al database. Inoltre, lo strumento Verifica database supporta un'opzione di esecuzione differita, che le consente di specificare il punto di dichiarazione della query e di seguirne i risultati.

Oltre a questo, può utilizzare qualsiasi comando - da una semplice istruzione Select a una procedura più complessa - come query del database. Tuttavia, la richiesta specificata deve essere eseguita in 30 secondi o meno, altrimenti verrà generato un messaggio di errore. In pratica, otterrà il 408 Request Timeout o un errore correlato.

Nota bene: Quando abilita un nuovo controllo di monitoraggio del DB, ci sono un paio di cose da considerare. Utilizzi un'istruzione SQL che restituisca un singolo valore. Inoltre, questo valore deve essere restituito nella prima colonna della prima riga. Questo passaggio è fondamentale per un'ulteriore analisi delle prestazioni del sistema monitorato.  

Al contempo, nel caso in cui utilizzi un comando DML come istruzione, otterrà anche il numero totale di righe interessate.

L'esempio seguente mostra l'interpretazione grafica dei risultati dell'esecuzione dell'istruzione DELETE, in base alla condizione specificata:

Per la cronaca, i risultati raccolti non vengono solo visualizzati in un grafico in tempo reale, ma anche memorizzati per un'analisi successiva. Inoltre, una soluzione di questo tipo può davvero aiutare a ottenere informazioni preziose su come ottimizzare le prestazioni del suo database.

Inoltre, in questa fase, può specificare il tipo di criteri di selezione. Può scegliere tra no, uguale/non uguale, maggiore/inferiore a, dentro/fuori intervallo.

Quando il sistema trova una qualche deviazione nei record rispetto ai risultati attesi - lei riceverà una notifica. Inoltre, può controllare per quali eventi desidera ricevere gli avvisi e in quali modi (Skype, Viber, Telegram, Slack ecc.).

Primi passi per avviare una risoluzione dei problemi di performance di successo

Questo esempio mostra come creare un controllo per tracciare la crescita di tutti i file di dati e di log del database e ricevere avvisi quando si raggiungono le dimensioni critiche del database. Ciò implica che il seguente esempio contiene informazioni sulle dimensioni dei file di dati/log, lo spazio totale utilizzato, i dettagli sullo spazio libero ecc. Quindi, che cosa deve fare:

  1. Creare una nuova query che visualizzi quanto spazio libero ha nel suo spazio tabelle.

         SELECT
          convert(DECIMAL(12,2),round(sysfile.size/128.000,2)) COME 'FileSize/mb'
         COME 'Usato/mb'
          AS 'Free/mb'
          sysfile.groupid
         UNION ALL 
         SELECT
          convert(DECIMAL(12,2),round(sysfile.size/128.000,2)) COME 'FileSize/mb'
        COME 'Free/mb'
        (CASE WHEN sysfile.groupid = 0 THEN 'Log' END) AS 'File-group'

     2. Dopo l'esecuzione, dovrebbe ottenere i seguenti risultati:

     3.  Aggiungere una condizione di selezione:

  • Risultato della ricerca - selezioni "valore nella prima colonna della prima riga (principalmente per SELECT)".
  • Verifica del risultato - scelga "meno di" e aggiunga "1000"  come valore massimo.

Finalmente, otterrà il seguente risultato una volta che tutte le fasi precedenti sono state completate con successo: se la dimensione del file di registro supera 1 GB, riceverà una notifica.

Tenga presente che tutte le informazioni sulla cronologia della raccolta dati sono salvate e sempre disponibili per la visualizzazione. Ciò significa che può facilmente identificare la causa di questo o quel problema, ad esempio il motivo della rapida crescita dello spazio tabellare.

Aggiungi una nuova attività di monitoraggio del database

Per attivare un nuovo Controllo del database è necessario che:

     1.  Compilare i seguenti campi:

  • Server – inserisca il nome del suo server;

  • Porta -  aggiunga il suo numero di porta;

  • Database – aggiunga il nome del suo database;

  • User ID- inserisca il nome di login con il quale deve essere eseguito il controllo;

  • Password – aggiunga la password corrispondente al suo login.

Solo per questo compito, si raccomanda di creare un nuovo account utente con diritti limitati.

      2.  Fornisca l'accesso al suo database. A tal fine, aggiunga gli indirizzi IP degli agenti HostTracker a una Whitelist del Firewall e alla lista dei suoi server.

Nota che gli indirizzi IP dei nostri agenti sono permanenti.

       3.  Quando è pronto, clicchi su Salva.

Se ha domande su questa funzione, ci invii un messaggio. Siamo sempre pronti ad aiutarla!

Tags: guide

Informazioni sull'autore

Artem Prysyazhnuk
CEO e fondatore di HostTracker LTD. È un imprenditore appassionato con un forte background tecnico in F#. Artem lavora nel settore dello sviluppo software da oltre 20 anni.
Loading...