Stop war in Ukraine!

Strumento ping website

Il termine "ping" si riferisce principalmente al parametro per valutare la qualità di una connessione Internet. Fare un ping significa verificare la velocità di invio dei pacchetti di dati al server e di ritorno dei pacchetti di dati da esso. Si controlla anche il numero di pacchetti inviati e ricevuti. Il test del ping può essere effettuato per curiosità o a fini statistici.

Che cos'è un test ping?

Il ping è il tempo di interrogazione tra gli host. Permette di misurare il numero di pacchetti persi e i ritardi nella loro trasmissione. Il tasso di ping dovrebbe essere il più basso possibile. Questo numero indica il tempo in cui il computer è in grado di trasferire i dati al server.

Ad esempio, un tempo di ping IP di 100 ms significa che il ritardo sarà di 1/10 di secondo, il che è molto evidente. Con una buona larghezza di banda, il ping di un sito web dovrebbe aggirarsi intorno ai 10-30ms. Al di sopra di questo livello, ci si può chiedere cosa c'è che non va. E se il ping supera gli 80 ms, allora è sicuramente un problema di connessione.

Parlando in termini tecnici, i comandi di ping di controllo sono una richiesta del protocollo ICMP (ICMP Echo-Request) a una risorsa web (indirizzo IP) e il ritorno di una risposta (ICMP Echo-Response). È il tempo di latenza tra questi due eventi dopo il comando ping all'indirizzo IP che mostra la velocità di accesso al sito web o alla risorsa web e la qualità della connessione ad esso.

Come controllare il ping

Per scoprire il ping, se non si tratta di giochi online, è necessario effettuare un test. Esistono molti servizi diversi a questo scopo, dalle console integrate in tutti i sistemi operativi ai servizi online. Ad esempio, il modo più semplice per eseguire il ping dell'indirizzo IP di un sito web o di un host web è utilizzare il prompt dei comandi o il terminale. Il semplice comando "ping IP" vi mostrerà il risultato di quattro tentativi di ping di prova in millisecondi.

Un altro metodo per eseguire il ping di un sito web consiste nell'utilizzare un software specifico per testare le prestazioni delle risorse web. Questo metodo è sicuramente utile per la diagnostica e la risoluzione dei problemi di rete. E in ogni caso è molto utile e facile da usare anche per un principiante. Tuttavia, i risultati non sono troppo facili da leggere a causa della complessità complessiva della diagnostica fornita da tali strumenti.

Il modo più conveniente per verificare l'accessibilità di una risorsa web è un test ping online di una risorsa web utilizzando un servizio complesso. Uno dei migliori è la piattaforma di monitoraggio HostTracker. Si tratta di uno strumento basato sul web per una diagnostica completa. È il modo più semplice per gli utenti inesperti e i webmaster, grazie alla sua semplicità combinata con la complessità e la facilità di lettura dei risultati della diagnostica. È in grado di fornire una serie di routine diagnostiche e servizi di controllo ping in tempo reale per il monitoraggio dell'accessibilità. È inoltre possibile testare i risultati del ping da diverse località del mondo.

Come leggere i risultati del ping in modo efficace

Il risultato di un ping IP, indipendentemente dallo strumento utilizzato, è costituito da due componenti principali. Il primo è il numero di pacchetti inviati dal dispositivo (in genere Windows invia 4 pacchetti da 32 byte). Mac OS può inviare molti più pacchetti di dati. Il secondo è costituito dalle statistiche che ci informano sulla connessione e sul tempo di percorrenza approssimativo tra andata e ritorno.

Il risultato contiene, infatti, tutti i dati relativi al sito web o alla risorsa pingata. In primo luogo, il risultato del test mostra l'indirizzo IP e il dominio del server a cui il dispositivo ha inviato i pacchetti di dati. In secondo luogo, viene indicata la dimensione del pacchetto di dati. In terzo luogo, il test di velocità del server ping o semplicemente la velocità di risposta misurata in millisecondi. Infine, c'è lo stato TTL (time to live), che indica il numero totale di router attraverso i quali il pacchetto di dati passa per raggiungere il server. C'è anche un'aggiunta con il numero di pacchetti inviati e ricevuti per indicare se alcuni dati sono stati persi durante il transito verso la destinazione e ritorno.

Loading...